Eicma 2012: Pirelli nell’area custom con pneumatici tatuati

18 novembre 2012

pirelli tatoo eicma 2012La presenza di Pirelli quest’anno ad Eicma nell’area custom con il suo prodotto di punta dedicato al mondo custom, Night Dragon, è stata caratterizzata da un’iniziativa che coniuga l’arte del tatuaggio, particolarmente apprezzata dagli amanti del mondo custom, con le due ruote: una nuova forma d’arte, il pneumatico tatuato.

A onor del vero questa non è la prima volta che Pirelli, da sempre interessata alla ricerca dell’innovazione in ogni sua forma, si avvicina alla realtà dei tatuaggi: già nel settembre dello scorso anno, in occasione dell’inaugurazione del Pzero Store di Corso Venezia 1 a Milano, la casa milanese di pneumatici aveva presentato il progetto Holy Trinity, che ha visto il famoso tattoo artist Scott Campbell cimentarsi nell’incisione del battistrada di un Diablo Rosso II poi montato ed esposto nello store su una Ducati Diavel.

In occasione di EICMA Pirelli ha lanciato una provocazione “artistica” al rinomato studio di tatuatori Fashion Tattoo di Monza e Pesaro chiedendo se e come fosse possibile esprimere l’iconografia artistica dei tatuaggi del mondo custom su pneumatici, da qui l’idea di dar vita a sessioni di tatuaggio sui battistrada di pneumatici Pirelli durante le giornate della fiera. Rispetto al pneumatico progenitore tatuato da Campbell però, qui c’è un ulteriore passo in avanti e un elemento in più: il colore.

Il disegno, che si ispira a temi “old school”, viene infatti prima inciso con maestria sul pneumatico attraverso la sgorbia e poi dipinto con smalti acrilici. Il risultato sono vere e proprie opere d’arte estemporanee su gomma, unicamente a fini espositivi e di natura fugace per via delle proprietà dei componenti della mescola, ma capaci di trasmettere emozione e interesse in chi le osserva. Un Salone, questo, all’insegna quindi dell’arte per Pirelli, arte che è stata protagonista anche ieri sera alla Ridersnight Gommati organizzata dalla rivista Riders Italian Magazine in collaborazione proprio con Pirelli e la Fondazione Pirelli.

Il trait d’union della serata è stata ancora una volta la gomma presente non solo come pneumatico ma in tutte le sue forme attraverso un percorso strutturato per tappe. All’interno del percorso una speciale mostra allestita dalla Fondazione Pirelli che con 24 illustrazioni dei suoi 140 anni di storia ha raccontato il suo patrimonio iconografico e culturale spiegando come la gomma sia stata artefice e specchio del cambiamento del tempo. Con questa forte presenza nell’area custom di EICMA Pirelli, da sempre leader nel segmento racing e sportivo, ha voluto inoltre lanciare un chiaro messaggio a tutti i motociclisti amanti del mondo custom, cercando di dimostrare come tutta l’esperienza acquisita negli anni nelle competizioni possa essere egregiamente trasferita in un prodotto, il Night Dragon, capace di offrire alle moto custom non solo chilometraggio e stabilità, che sono requisiti minimi offerti da tutti i competitor, ma anche un ottimo grip e una maneggevolezza tipici del DNA sportivo di Pirelli. Doti, queste ultime due, importanti e necessarie con le moderne custom bike sempre più performanti e che devono poter scaricare a terra tutti i loro cavalli e, allo stesso tempo, essere maneggevoli nonostante il peso elevato.

Tags: , , ,

Lascia un Commento

User Login

I più letti del mese

  • Non ci sono articoli