MotoGP Jerez: Pedrosa vince in solitaria spallate fra Marquez e Lorenzo

5 maggio 2013

daniel pedrosa jerez motogpLa spagna e’ sicuramente la dominatrice di questo GP di MotoGP sul circuito di Jerez con Daniel Pedrosa mattatore assoluto. Una strategia perfetta ha permesso al veterano dell’HRC di conquistare il suo primo trionfo stagionale sul suo circuito di casa in una gara in solitaria. Dopo un’ottima partenza ma subito dietro all’arrembante Jorge Lorenzo, al quinto giro il numero 26 ha preso la testa martellando giri ad un ritmo impossibile per tutti lasciando sul tracciato un ampio spazio fra se e gli altri due contendenti Lorenzo e Marquez che per decidere la seconda posizione sul podio hanno dovuto ricorrere a vere e proprie “spallate” all’ultima curva.

Infatti come nel 2005 tra Valentino Rossi e Sete Gibernau, il rookie dell’HRC replica la “carenata”, ironia della sorte, a scapito proprio di “Porfuera”, visibilmente contrariato per questa manovra del suo più giovane connazionale che gli ha precluso un potenziale secondo posto e la riconferma della leadership di campionato.

Grande festa quindi per i 111.259 spettatori che hanno potuto godere di un podio tutto connazionale e che non ha lasciato spazi al neoassunto Yamaha, Valentino Rossi, subito dietro i tre fenomeni e mai entrato realmente nella battaglia anche se davanti al quasi ufficiale Cal Crutchlow, quinto ed a cui spetta la vittoria della sfida tra piloti “satellite” con Alvaro Bautista, sesto con la Honda RC213V del team Gresini equipaggiata dalle sospensioni Showa e a tratti con un ritmo-gara da rimarcare ben al di sotto dell’1’41″.

7° ed 8° le due Ducati ufficiali con l’americano davanti all’italiano, e non di poco, che ha dovuto duellare fino all’ultimo con Aleix Espargaro sempre più leader della classe “CRT” con una ART-Aprilia del team Aspar che non sfigura nel confronto con i prototipi MotoGP 1000cc.

MotoGP World Championship 2013
Circuito de Jerez, Classifica Gara

01- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team – Honda RC213V – 27 giri in 45’17.632
02- Marc Marquez – Repsol Honda Team – Honda RC213V – + 2.487
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 5.089
04- Valentino Rossi – Yamaha Factory Racing – Yamaha YZR M1 – + 8.914
05- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 12.663
06- Alvaro Bautista – GO&FUN Honda Gresini – Honda RC213V – + 15.094
07- Nicky Hayden – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 25.632
08- Andrea Dovizioso – Ducati Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 41.881
09- Aleix Espargaro – Power Electronics Aspar – ART GP13 – + 43.812 (CRT)
10- Bradley Smith – Monster Yamaha Tech 3 – Yamaha YZR M1 – + 44.461
11- Michele Pirro – Ducati Test Team – Ducati Desmosedici GP13 – + 45.974
12- Hector Barbera – Avintia Blusens – BQR FTR – + 59.859 (CRT)
13- Michael Laverty – Paul Bird Motorsport – PBM 01 – + 1’09.743 (CRT)
14- Danilo Petrucci – CAME Iodaracing Project – Ioda Suter BMW – + 1’17.813 (CRT)
15- Colin Edwards – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’18.177 (CRT)
16- Bryan Staring – GO&FUN Honda Gresini – FTR Honda MGP13 – + 1’18.928 (CRT)
17- Claudio Corti – NGM Mobile Forward Racing – FTR Kawasaki – + 1’19.307 (CRT)
18- Hiroshi Aoyama – Avintia Blusens – BQR FTR – + 1’19.457 (CRT)

Tags: , , , ,

Lascia un Commento

User Login

I più letti del mese

  • Non ci sono articoli