Motomercato: MV Agusta raddoppia l’immatricolato nel primo bimestre

15 marzo 2013

mv agusta rivale 800MV Agusta, in un momento certo non facile per il mercato mondiale, fa segnare nei primi due mesi dell’anno incrementi importantissimi nelle immatricolazioni dei suoi nuovi modelli 3 cilindri e della rinnovata gamma 4 cilindri, con una crescita del 100% rispetto agli stessi mesi dello scorso anno.

In Italia, anche se la stagione deve ancora iniziare, i primi segnali sono estremamente confortanti. Nel mercato rilevante di riferimento, composto dalle moto naked e sportive di cilindrata superiore a 570cc, MV Agusta ha conquistato una quota di mercato superiore al 12%. Molto significativa la quota raggiunta dal modello F3 675 che detiene il 25% del segmento delle sportive di media cilindrata.

Anche in Europa e nel resto del mondo per MV Agusta il segno è positivo, con percentuali di crescita importanti. “Il nuovo anno è iniziato molto bene per noi nonostante il trend di mercato negativo – afferma Giovanni Castiglioni, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo – Siamo molto soddisfatti dei risultati raggiunti fino ad oggi. Sono certo che tenderanno a crescere ulteriormente grazie all’arrivo della RIVALE 800 per la quale abbiamo già ricevuto molti ordini; abbiamo buoni motivi per affrontare con ottimismo il 2013”.

Regina indiscussa di Eicma 2012, la RIVALE 800 è oggi al centro dell’interesse di un pubblico sempre più esigente in fatto di prestazioni e design. Con questo modello MV Agusta ha rivoluzionato un segmento di mercato, interpretando in modo del tutto originale i concetti tecnici e stilistici e definendo nuovi parametri estetici e prestazionali. Leggerezza, potenza ed elettronica si fondono in una simbiosi unica e perfetta, che porta al limite estremo il concetto di motard, diventando così il punto di riferimento assoluto della categoria.

Ormai in fase avanzata di industrializzazione, la RIVALE 800 verrà prodotta nel secondo semestre 2013.

Tags: , ,

Lascia un Commento

User Login

I più letti del mese

  • Non ci sono articoli